Ca’ del Bosco » I Soci Fondatori

Ca’ del Bosco

Ufficio Via A. Zanella, 13 Erbusco (BS) 25030 Italia Fax casa: 030 7268425 Telefono ufficio: 030 7766111 Sito web: http://www.cadelbosco.com

Biography

Foto di Ca’ del Bosco

Ca’ del Bosco è la storia di un ragazzino che voleva produrre in Italia un grande vino con le bollicine, come un grande Champagne. Una storia che è divenuta una magnifica realtà. Maurizio Zanella cominciò trent’anni fa a produrre vino a Erbusco nella piccola azienda di famiglia nella campagna della Franciacorta e a passi da gigante ha conquistato il successo mondiale. Oggi Maurizio Zanella è presidente di un’azienda che fa parte del gruppo S. Margherita ed è una delle più importanti realtà della Franciacorta, la regione vitivinicola della Lombardia considerata “la piccola Champagne italiana”. L’azienda dispone di circa un centinaio di ettari ad alta densità di impianto (10mila piante per ettaro) collocati in varie posizioni sulle colline morenico glaciali a sud del lago d’Iseo, un territorio particolarmente vocato alla produzione di vini bianchi e in special modo per le basi spumante. La cantina di Ca’ del Bosco è una vera opera d’arte in sé con spazi molto curati e funzionali, ma anche molto belli e suggestivi, come cupola sotterranea tutta in pietra, la barricaia, la cantina con i tank in acciaio. In più in vari angoli dell’azienda e all’esterno sono collocate pregevoli opere d’arte di artisti contemporanei, come il magnifico Cancello del Sole, collocato all’ingresso, opera di Arnaldo Pomodoro. Ca’ del Bosco è famosa in tutto il mondo per le sue bollicine, il prodotto di punta è la Cuvée Prestige, un Franciacorta non millesimato, confezionato in una speciale bottiglia trasparente, che rappresenta la “summa” di trent’anni di vendemmia e di vinificazione: colpisce per la finezza del perlage, per il profumo suadente e per il gusto sottile e di grande personalità. Accanto a questo ci sono gli altri Franciacorta millesimati, con un periodo di affinamento a contatto con i lieviti decisamente più lungo, quali il Brut, intenso e corposo; il Satèn, morbido e femminile, e il Dosage Zero, secco e rigoroso. In fatto di bollicine però il vertice assoluto è rappresentato dalla Cuvée Annamaria Clementi Zanella (dedicata alla madre del fondatore), un grandissimo Franciacorta, affinato dieci anni prima di essere messo in commercio, un vino che è riconosciuto tra i capolavori delle bollicine. Ma Ca’ del Bosco riesce a esprimersi a grandi livelli anche con i vini tranquilli, come dimostra l’immenso Maurizio Zanella, un rosso di taglio bordolese opulento e polposo, o il Pinero, un pinot nero di levatura internazionale, e lo Chardonnay, un bianco affinato in legno, concentrato ed elegantissimo al tempo stesso.

Comments are closed.