Castello di Vicchiomaggio » I Soci Ordinari

Castello di Vicchiomaggio

Ufficio Via Vicchiomaggio, 4 Greve in Chianti (FI) 50022 Italia Fax casa: 055 853911 Telefono ufficio: 055 854079 Sito web: http://www.vicchiomaggio.it

Biography

Foto di Castello di Vicchiomaggio

Il Castello Vicchiomaggio é una delle più belle dimore storiche della Toscana immersa in un parco di oltre 130 ettari di terre. Tra le sue mura sono stati ospitati personaggi illustri quali Leonardo da Vinci e Francesco Redi, che qui compose il celebre poema Bacco in Toscana. I proprietari attuali sono John e Paola Matta. Le origini del Castello, inizialmente denominato Vicchio dei Longobardi, risalgono all’incirca al 1400, come riportato su alcune antiche pergamene ancora oggi conservate. La sua ubicazione in cima a una collina dominante tutta la Val di Greve, a soli 26 km da Firenze e 48 da Siena, si é rivelata nel corso dei secoli una posizione altamente strategica all’interno del territorio chiantigiano. L’azienda agricola, supervisionata dai proprietari con l’ausilio di uno staff altamente qualificato, produce una gamma di vini di livello, diversi prodotti, espressione di stili differenti che variano dal tradizionale all’innovativo, che si rivelano tuttavia sempre espressione fedele delle caratteristiche peculiari della zona. Per raggiungere questo risultato tutto il terreno é stato rigorosamente classificato secondo la tipologia e l’esposizione dei vigneti. Tra i vini della cantina, il Chianti Classico San Jacopo, che prende il nome da un’antica casa colonica situata nella proprietà. Da uve sangiovese (90%), canaiolo (5%), colorino (5%). Elevato in botti grandi, ha stile molto classico. L’assemblaggio d’uve tradizionali conferisce a questo vino ben strutturato e riccamente fruttato un colore molto seducente. Al naso ha profumi caratteristici di viola mammola, prugna e ciliegia. Al palato é caldo e morbido, ideale con fiorentina e carni alla brace. Il Chianti Classico Riserva Petri, da uve di un vigneto di più di 20 anni, viene invece elevato in barriques per sei mesi, e viene successivamente trasferito in botti grandi da 25-75 hl, per altri nove mesi. Vino di eccellente struttura, ha sentori fruttati, note di rovere, sorso caldo. Da abbinare a carni rosse. Infine, il Chianti Classico Riserva La Prima, che nasce in vigneti di oltre 35 anni ed é vino molto ricercato da collezionisti in tutto il mondo (12 mila le bottiglie prodotte per ogni millesimo). Nel bicchiere ha colore rosso rubino intenso, naso di grande impatto, concentrato, con sentori di fiori appassiti e frutti rossi maturi, lievi aromi di spezie. In bocca é caldo e morbido, di bella struttura, da accompagnare a zuppe toscane, in primis ribollita, carni allo spiedo, formaggi di media stagionatura.

Comments are closed.